Tecniche di corteggiamento: l’uccello giardiniere


Gli uccelli giardinieri (famiglia Ptilonorhynchidae) sono un gruppo di passeriformi diffusi in Oceania, e in particolare solo in Australia  (10 specie) e in Nuova Guinea (11 specie). Una delle caratteristiche più particolari di questi volatili, sono le strategie adottate dai maschi per conquistare le femmine: non solo preparano il nido, ma lo decorano creando dei veri e proprio giardini con la vegetazione circostante, e portando sul posto petali o altri oggetti colorati.

uggello giardiniere femmina occhio

Esemplare femmina di Ptilonorhynchus violaceus. Le femmine hanno una colorazione meno sgargiante rispetto ai maschi (dimorfismo sessuale), per mimetizzarsi meglio tra la vegetazione durante la cova delle uova. Foto by benjamint444.

 

In questo video, un uccello giardiniere sottrae alcuni oggetti in plastica per assemblare un nido. Una particolarità è che alcuni uccelli scelgono anche particolari colori per la decorazione del proprio rifugio, mentre altre specie sembrano dare più importanza alla struttura piuttosto che alle tonalità cromatiche.

La tecnica utilizzata dall’uccello giardiniere rientra nel più ampio gruppo delle strategie di selezione sessuale dette di scelta indiretta,  ossia quei casi in cui la femmina sceglie tratti apparentemente stravaganti o non funzionali (il caso più famoso è senza dubbio la vistosa coda del pavone) che sono però legati a specifici caratteri apparentemente nascosti o non visibili direttamente.

 

 

#ArticoliPunteggiati è una raccolta di

contenuti brevi e adatti a un rapido consumo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *