Interferenza sessuale #SelezioneSessuale


L’interferenza sessuale è un fenomeno che riguarda principalmente la competizione tra diversi maschi. Alcuni di questi possono mettere in atto una serie di comportamenti atti a ridurre la fitness di altri maschi, diminuendo il loro successo di copula o di riproduzione.

 

salamandra coda copula

Il modo in cui viene piegata la coda dalla femmina di salamandra, indica la predispozione o meno alla copula.

 

Per esempio, nella salamandra (e in altri urodeli) i maschi tendono ad assumere comportamenti simili a quelli della femmina in estro (per esempio posizione e forma della coda) per fingersi femmine disposte alla copula. In questo modo, il maschio imita il comportamento copulatorio della femmina per indurre i maschi rivale a depositare la sua spermatofora, sprecandola (cfr. biocosto).

 

leone nfanticidio alfa dominante

Un giovane leone maschio, dopo aver spodestato il dominante, uccide tutti i cuccioli del vecchio alfa.

 

Altro esempio ampiamente diffuso di interferenza sessuale è quello che riguarda i grandi felini che vivono in branco, e in particolare i leoni. Quando un giovane maschio sfida un maschio dominante per il controllo del branco, in caso di vittoria riuscirà a spodestare il vecchio alfa e ad allontanarlo dal gruppo. A questo punto si verifica un vero e proprio infanticidio: il nuovo maschio dominante uccide infatti tutti i cuccioli presenti nel branco, cuccioli il cui padre era il vecchio leone ormai allontanato. Questo si verifica essenzialmente per due motivi: innanzitutto per evitare di accudire una prole che non porta i propri geni, ma anche perché in questo modo le femmine tornano nuovamente fertili.

 

 


Questo articolo fa parte di una serie dedicata alla Selezione Sessuale.

Qui puoi trovare l’indice di tutti gli articoli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *