Scelta Diretta – #SelezioneSessuale


Sia negli animali monogami, sia in quelli poligami, è (quasi) sempre la femmina che sceglie il proprio partner, mentre i maschi possono competere per essere scelti. Questo fenomeno è dovuto alla differenze tra le cellule sessuali femminili e maschili (uovo e spermatozoo). Nelle specie a riproduzione sessuata, esiste un’enorme differenza tra i due sessi in termini di costo energetico per la riproduzione: le femmine infatti producono poche, grosse cellule uovo, che dovranno accudire fino a maturazione (sia essa interna, come nei mammiferi, o sia esterna, come negli ovipari), mentre i maschi producono moltissime, piccole cellule (gli spermatozoi) in grado di fecondare potenzialmente una quantità elevatissima di femmine.

Questo significa che un maschio può incrementare il proprio successo riproduttivo semplicemente aumentando il numero di copule e aumentando il numero di partner sessuali, senza doversi poi minimamente preoccupare del portare a termine le gravidanze o delle cure parentali. La spesa energetica maschile per la copula e la riproduzione è quindi estremamente ridotta.

L’arma difensiva della femmina può essere invece la scelta del partner a cui concedere la copula. I caratteri con cui viene fatta questa scelta devono innanzitutto essere riconoscibili e stimabili, inoltre devono assicurare un maggiore successo riproduttivo (fitness) della femmina stessa o della sua prole.

Questo successo può essere direttamente esplicato offrendo beni utili (cibo per la partner e/o la prole, protezione territoriale, costruzione del nido, e così via) oppure garantendo cure parentali.


In questo video è stata ripresa una coppia di cardinale rosso (Cardinalis cardinalis) intenta ad allevare la prole. Sia il maschio (riconoscibile per i colori sgargianti del piumaggio) sia la femmina, provvedono a nutrire i pulcini con insetti e altri piccoli animali. Il cardinale rosso è inoltre solito attrarre le femmine prima con il canto, e  successivamente offrendo alcuni semi. Se la combinazione canto e offerta di cibo è ritenuta soddisfacente dalla femmina, allora questa si concederà alla copula. Inoltre, essendo questo passeriforme una specie a monogamia prolungata (ossia che dura oltre la prima figliata), se dopo la prima schiusa il maschio avrà provveduto al nutrimento della prole, allora la femmina si concederà alla copula successiva, altrimenti interromperà il rapporto.

 


Questo articolo fa parte di una serie dedicata alla Selezione Sessuale. Qui puoi trovare l’indice di tutti gli articoli.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *