Nato il primo bambino da utero trapiantato


Dopo i promettenti risultati dei trapianti di vagina, è nato il primo bambino da un utero trapiantato. La rivista medica The Lancet dedica un ampio editoriale sui progressi della medicina rigenerativa e anticipa che a breve seguirà un ampio report sul caso.

Ciò che sappiamo finora, è che è successo in Svezia, a Goteborg e il giovane Vincent sta bene. È nato prematuro con un parto cesareo, e anche la madre è in ottime condizioni di salute.

L’utero è stato donato alla mamam di Vincent da un’amica di famiglia di 61 anni, in menopausa da 7. Il concepimento è stato possibile grazie alla fecondazione assistita, infatti le ovaie della madre erano perfettamente funzionanti, ma a causa di una malformazione congenita (agenesia mülleriana, come nel caso del trapianto di vagina) la donna era sprovvista di utero.

L’operazione è stata possibile dopo oltre dieci anni di studi, come ha sottolineato il professor Brannstrom, docente di ostetricia e di ginecologia che ha condotto la ricerca. Il trapianto è stato effettuato anche in altre nove donne, le quali però non hanno ancora avuto gravidanze.

Di seguito il servizio completo della BBC:

#ArticoliPunteggiati è una raccolta di contenuti
 brevi e adatti a un rapido consumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *